La consulenza legale stragiudiziale

La consulenza

La consulenza è un’attività professionale che consiste nella prestazione di pareri e consigli da parte di un esperto su materie di propria competenza. Quando ci si reca da un professionista e gli si pongono delle domande su determinate questioni inerenti la materia di sua competenza, i consigli forniti costituiscono esercizio dell’attività di consulenza. Essa rappresenta quindi un’attività fondamentale per tutti coloro che, non possedendo conoscenze tecniche in determinati settori, acquisiscono quelle conoscenze e nozioni necessarie per prendere importanti decisioni o risolvere delicati problemi. Chiunque, quindi, può avere necessità di ottenere una consulenza da parte di esperti e tecnici specializzati.

Consulenza legale

Si tratta di un parere legale approfondito fornito generalmente da un avvocato. La consulenza legale consiste nel fornire pareri e consigli legali a colui che non abbia conoscenze giuridiche specifiche. Tale attività è particolarmente importante per il cliente, il quale riesce così, con l’aiuto del legale, a risolvere problematiche che implicano la previa soluzione di questioni di diritto.
Consulenza legale stragiudiziale

La consulenza legale può essere richiesta anche semplicemente per avere determinate informazioni in ambito giuridico o per conoscere i risvolti giuridici di alcuni comportamenti. E’ quindi possibile, recarsi da un legale anche solamente per avere chiarimenti e delucidazioni su determinate problematiche giuridiche. L’attività di consulenza è definita anche consulenza legale stragiudiziale, cioè quell’attività che si svolge al di fuori delle aule di tribunale. Essa si distingue, così, dall’attività giudiziale vera e propria. Quest’ultima, infatti, si svolge dinanzi agli organi giurisdizionali al fine di instaurare e a portare avanti una controversia. La differenza sostanziale tra i due tipi di attività sta, inoltre, nel fatto che mentre l’attività giudiziale può essere esercitata solo da avvocati iscritti nell’apposito Albo, l’attività stragiudiziale può essere svolta anche da soggetti non abilitati o comunque non necessariamente avvocati, ma che abbiano una conoscenza comprovata in materie giuridiche.